CHIESA DI SAN GIUSEPPE 

san giuseppe.HEIC

Nel 1598/99, in seguito alla grave pestilenza che colpisce Ciriè, gli abitanti decidono di far costruire un ospedale. Tuttavia, per la difficoltà di gestione e mantenimento economico che un ospedale avrebbe comportato, optano successivamente per l'edificazione di una chiesa. Chiesa che è collocata proprio nel centro storico di Ciriè, in via Vittorio Emanuele II, ed è inglobata nel tessuto urbano, con facciata leggermente arretrata rispetto agli edifici limitrofi.

Nelle cappelle laterali sono posti altari dedicati, sulla sinistra, a S.Vincenzo Ferreri e S.Giuseppe, sulla destra, a S.Anna e S.Filippo Neri. La grande pala d'altare, collocata sulla parete absidale, è un dipinto cinquecentesco su tavole, attribuito a Ottavino Cane, raffigurante la Madonna con Santi. 

Sul lato destro del presbiterio si apre la cappella feriale, ove è custodita una pala cinquecentesca attribuita al Defendente Ferrari, raffigurante l'"Assunta dei mercanti di lana". 

La torre campanaria è collocata in aderenza alla parete ovest della chiesa, in corrispondenza della terza campata. Durante le feste natalizie ospita la "cometa" illuminata che viene accesa al momento dell'inaugurazione del "Presepe sotto la neve", creato dai volontari del Gruppo Presepe San Giuseppe